+ 071.9727343/344

MARIA MONTESSORI

La vita

Biografia

Maria Tecla Artemisia Montessori nasce a Chiaravalle (An) il 31 agosto 1870 da Renilde Stoppani e Alessandro Montessori qui trasferitosi per motivi di lavoro connessi alla più importante attività economica della zona: la Manifattura Tabacchi.

Prima donna nella storia della Repubblica ad avere la propria effige stampata su moneta o raffigurata su francobolli, Maria ha dedicato la propria vita a sostenere con coraggio e caparbietà le battaglie per la difesa dei diritti dei bambini e delle donne.

Conosciuta al mondo come pedagogista, filosofa, medico, scienziata e, soprattutto, come educatrice, propose un radicale cambiamento del sistema educativo rivoluzionando sia l'ambiente scolastico che il metodo di insegnamento, realizzando anche materiali idonei per lo sviluppo cognitivo del bambino.

Il 6 gennaio 1907 inaugurò la prima “Casa dei Bambini” nel quartiere di San Lorenzo a Roma;  nel 1909 venne pubblicato il “Metodo della pedagogia scientifica”, testo che la portò alla fama globale arrivata durante l'expo di San Francisco del 1915.

Dopo una vita spesa a ricercare, perfezionare e diffondere il metodo tra Stati Uniti, Spagna, India e Olanda (verrà anche candidata al Nobel per la pace) è proprio in quest’ultima nazione che Maria Montessori passerà i suoi ultimi anni, spegnendosi il 6 maggio 1952 a Noordwijk, dove tutt’ora è sepolta.



La casa natale

La casa

La Casa Natale di Maria Montessori, ubicata a Chiaravalle (AN) in Piazza Mazzini 10, è un appartamento all'interno di uno stabile di inizio '800 a ridosso del nucleo abitativo storico della città. Presso la Casa Natale si possono ricevere notizie sulla vita e l'opera della Dottoressa, guidati da un team di esperti del settore con decenni di esperienza in campo montessoriano alle spalle.

È inoltre possibile visionare una vasta gamma di materiali di insegnamento montessoriani (molti d'epoca), prime edizioni delle sue opere, nonché un'ampia bibliografia pedagogica montessoriana e generale, consultabile in loco o su prenotazione.

Oltre a questo nella Casa Natale della Montessori sono conservate diverse foto d'epoca inedite che permettono di ammirarla non solo in veste di scienziata, ma anche in frammenti della sua vita quotidiana e mondana.

Orari di visita: 
Lun - Sab: 09:00 - 12:30 
Lun e Merc: 15:00 - 18:00 

Per prenotazioni visite info@fondazionechiaravallemontessori.it (preferibile per gruppi numerosi)


Le Opere

tutte le opere
  • Sul significato dei cristalli del Leyden nell'asma bronchiale, in Bollettino della Società Lancisana degli Ospedali di Roma, anno XVI, fascicolo I, 1896.
  • Ricerche batteriologiche sul liquido cefalo rachidiano dei dementi paralitici, in Rivista quindicinale di Psicologia, Psichiatria, Neuropatologia, fascicolo 15, 1º dicembre 1897, pp. 1–13.
  • Sulle cosiddette allucinazioni antagonistiche, in Policlinico, anno IV, volume IV, fascicolo 2, febbraio 1897, pp. 68–71 e fascicolo 3, marzo 1897, pp. 113–124.
  • Intervento al Congresso di Torino, in ‘'Atti del Primo Congresso Pedagogico Nazionale Italiano, Torino 8-15 settembre 1898, a cura di G. C. Molineri e G. C Alesio, Stabilimento Tipografico diretto da F. Cadorna, Torino 1899, pp. 122-123.
  • Miserie sociali e nuovi ritrovati della scienza, in ‘‘Il Risveglio Educativo'‘, anno XV, n. 17, 10 dicembre 1898, pp. 130–132 e n. 18, 17 dicembre 1898, pp. 147–148.
  • La questione femminile e il Congresso di Londra, in ‘‘L'Italia Femminile'‘, anno I, n. 38, 1º ottobre 1899, pp. 298–299 e n. 39, 8 ottobre 1899, pp. 306–307.
  • Riassunto delle lezioni di didattica, Roma, Laboratorio Litografico Romano, 1900
  • Norme per una classificazione dei deficienti in rapporto ai metodi speciali di educazione, in Atti del Comitato Ordinatore del II Congresso Pedagogico Italiano 1899-1901, Napoli, Trani, 1902, pp. 144–167.
  • L'Antropologia pedagogica, Antonio Vallardi, Milano 1903.
  • La teoria lombrosiana e l'educazione morale, in ‘‘Rivista d'Italia'‘, anno VI, volume II, 1903, pp. 326–331.
  • Sui caratteri antropometrici in relazione alle gerarchie intellettuali dei fanciulli nelle scuole, in ‘‘Archivio per l'Antropologia e l'Etnologia'‘, volume XXXIV, fascicolo 2, 1904, pp. 243–300.
  • Influenze delle condizioni di famiglia sul livello intellettuale degli scolari, in ‘‘Rivista di filosofia e scienze affini'‘, anno VI, volume II, n. 3-4, settembre-ottobre 1904, pp. 234–284.
  • Caratteri fisici delle giovani donne del Lazio in ‘‘Atti della Società Romana di Antropologia'‘, Società Romana di Antropologia, Roma 1905, volume XII, fascicolo I, pp. 3–83.
  • L'importanza dell'etnologia regionale nell'antropologia pedagogica, in ‘‘Ricerche di Psichiatria e Nevrologia, Antropologia e Filosofia'‘, Vallardi, Milano 1907, pp. 603–619.
  • La Casa dei Bambini dell'Istituto Romano dei Beni Stabili (conferenza tenuta il 7 aprile 1907), Bodoni, Roma 1907.
  • La morale sessuale nell'educazione, in ‘'Atti del I Congresso Nazionale delle donne italiane, Roma 24-30 aprile 1908, Stabilimento Tipografico della Società Editrice Laziale, Roma 1912, pp. 272-281.
  • Come si insegna a leggere e a scrivere nelle ‘‘Case dei Bambini'‘ di Roma, in ‘‘I Diritti della Scuola'‘, anno IX, n. 34, 31 maggio 1908.
  • Corso di Pedagogia Scientifica, Città di Castello, Società Tipografica Editrice, 1909.
  • Il Metodo della Pedagogia Scientifica applicato all'educazione infantile nelle Case dei Bambini, Città di Castello, Casa Editrice S. Lapi, 1909.
  • Antropologia Pedagogica, Milano, Vallardi, senza data (circa 1910).
  • Il Metodo della Pedagogia Scientifica applicato all'educazione infantile nelle Case dei Bambini, II edizione ampliata, Loescher & C., Roma 1913.
  • L'autoeducazione nelle scuole elementari, E. Loescher & C. - P. Maglione e Strini, Roma 1916.
  • Manuale di pedagogia scientifica, Alberto Morano Editore, Napoli 1921 (I edizione inglese intitolata Dr. Montessori's Own Handbook, 1914)
  • I bambini viventi nella Chiesa, Alberto Morano Editore, Napoli 1922.
  • Il Metodo della Pedagogia Scientifica applicato all'educazione infantile nelle Case dei Bambini, III edizione ampliata, Maglione & Strini, Roma 1926.
  • La vita in Cristo, Stabilimento Tipolitografico V. Ferri, Roma 1931.
  • Psico Geométria, Araluce, Barcellona 1934.
  • Psico Aritmética, Barcellona, Araluce, 1934 (I edizione italiana con il titolo Psicoaritmetica, Garzanti 1971).
  • Il Metodo della Pedagogia Scientifica applicato all'educazione infantile nelle Case dei Bambini, III edizione ampliata, Maglione & Strini, poi Loescher, Roma 1935.
  • Il bambino in famiglia, Todi, Tipografia Tuderte, 1936 (I edizione tedesca con il titolo ‘'Das Kind in der Familie, 1923).
  • Il segreto dell'infanzia, Bellinzona, Istituto Editoriale Ticinese S. Anno, 1938 (I edizione originale francese con il titolo ‘'L'Enfant, 1936).
  • Dall'infanzia all'adolescenza, Garzanti, Milano 1949 (I edizione francese con il titolo ‘'De l'enfant à l'adolescent, 1948).
  • Educazione e pace, Garzanti, Milano 1949.
  • Formazione dell'uomo, Garzanti, Milano 1949.
  • La Santa Messa spiegata ai bambini, Garzanti, Milano 1949 (I edizione inglese con il titolo ‘'Mass Explained to Children, 1932).
  • La scoperta del bambino, Garzanti, Milano 1950 (I edizione inglese con il titolo ‘'The discovery of child, 1948).
  • La mente del bambino. Mente assorbente, Garzanti, Milano 1952 (I edizione originale inglese con il titolo ‘'The absorbent mind, 1949).
  • Educazione per un mondo nuovo, Garzanti, Milano 1970 (I edizione inglese con il titolo ‘'Education for a new world, 1947).
  • Come educare il potenziale umano, Milano, Garzanti, 1970 (I edizione inglese con il titolo ‘'To educate the human potential, 1947).